Victor Wembanyama conquista la NBA: tra i primi nella vendita di maglie

Victor Wembanyama conquista la NBA: tra i primi nella vendita di maglie
Wembanyama (Instagram)

L’astro nascente del basket francese, Victor Wembanyama, sta scuotendo il mondo della NBA con una stagione di debutto strabiliante. Il giovane fenomeno, che si è unito ai San Antonio Spurs, sta dominando non solo sul parquet ma anche nel mercato del merchandising. E i numeri parlano chiaro: il gigante transalpino ha conquistato la vetta della classifica delle maglie più vendute nella prima metà della stagione regolare 2023/24 tra gli europei, scalzando campioni affermati come Giannis Antetokounmpo, Luka Doncic e Nikola Jokic.

Non si tratta però solo di una supremazia europea. Wembanyama si è guadagnato addirittura il quarto posto nella classifica globale, posizionandosi alle spalle di icone indiscusse e veterani del calibro di Steph Curry, Jayson Tatum e LeBron James. Un risultato che ha proiettato gli Spurs al nono posto nella classifica delle franchigie per vendite di maglie, dimostrando come il talento fresco e carismatico di Wemby abbia innescato un entusiasmo contagioso tra i tifosi.

La classifica degli atleti più amati dal pubblico offre uno spaccato interessante sull’andamento del mercato. Curry, il virtuoso dei Warriors, continua a mantenere saldo il suo primato, tallonato da Tatum, la stella ascendente dei Celtics. LeBron, la leggenda vivente dei Lakers, completa il podio, segnando una continuità con la precedente annata.

Wembanyama: un successo imprevisto

Ma è proprio Wembanyama a catalizzare le attenzioni. Grazie alle sue prestazioni da rookie, ha dimostrato di essere un vero e proprio magnete per gli appassionati, anticipando sul campo avversari del calibro di Antetokounmpo, quinto, e Doncic, sesto. La sua ascesa mette in luce una nuova geografia del basket, dove l’Europa si fa sempre più spazio nel panorama NBA.

Il resto della classifica vede nomi di primo piano come Devin Booker, Kevin Durant e Tyrese Maxey, quest’ultimo in grado di sorprendere e guadagnarsi un posto tra i primi dieci. Damian Lillard e Ja Morant, due tra i più spettacolari playmaker della lega, continuano a godere di un vasto seguito, mentre Joel Embiid e LaMelo Ball dimostrano che il talento non conosce confini. E non può mancare l’apporto di Jokic, il centro di Denver, che chiude la lista confermando il suo status tra i grandi del gioco.

Le franchigie più amate rivelano una gerarchia consolidata, con Lakers, Celtics e Warriors che occupano i primi tre gradini. Ma le sorprese non mancano, con gli Spurs che, grazie all’impennata di popolarità di Wembanyama, balzano significativamente nella top ten, segno di un vento di rinnovamento che soffia sulla NBA. Con i Mavericks a chiudere la lista, si disegna un quadro di fedeltà e passione che avvolge l’intero universo del basket statunitense.