OnePlus 12R: l’innovazione di fascia media che stupisce il mercato italiano

OnePlus 12R: l’innovazione di fascia media che stupisce il mercato italiano
ONEPLUS 12R

L’avvento di una nuova era nella tecnologia mobile si illumina all’orizzonte del nuovo anno con la promettente sorpresa di OnePlus. Gli appassionati italiani stanno contando i giorni che li separano dal 23 gennaio, giorno in cui gli ambiziosi OnePlus 12 e 12R verranno svelati al pubblico nostrano. Dopo il loro primo apparire in terra cinese all’alba di dicembre, l’anticipazione è cresciuta vertiginosamente.

Il OnePlus 12R in particolare cattura gli sguardi con la sua silhouette distintiva, delineata da bordi sfuggenti che si assottigliano fino a misurare appena 1,36 millimetri ai lati e 1,94 in alto e in basso. Sebbene non possa rivendicare il primato di rapporto schermo-corpo, il suo design senza tempo rievoca un’aura di eleganza per uno smartphone che si colloca astutamente nella fascia media.

Nell’arena dei display, il OnePlus 12R fa il suo ingresso trionfale con un pannello LTPO 4.0 che luccica di una frequenza di aggiornamento versatile, capace di variare da 60 a 120 Hz. Questa caratteristica non solo incanta gli occhi, ma è ingegnosamente congegnata per ottimizzare il consumo energetico. La promessa di un OLED 1,5K e una luminosità che raggiunge picchi di 4.500 nits è abilmente custodita da uno schermo di 6,78 pollici, protetto dal glorioso Gorilla Glass Victus 2.

Tra le sue molteplici sorprese, il OnePlus 12R riscrive le regole del segmento midrange, sfoggiando un corpo in metallo e speaker ultra-lineari che proiettano un suono cristallino. La politica di aggiornamento si colloca a pari passo con i giganti del settore, promettendo tre significative evoluzioni del sistema operativo Android e un anno aggiuntivo di patch di sicurezza, totalizzando quattro anni di supporto.

Sotto il cofano, il OnePlus 12R ruggisce con le prestazioni del processore Snapdragon 8 Gen2, affiancato da una RAM LPDDR5X di 16 GB e opzioni di storage che oscillano tra i 512 GB e il terabyte. La batteria da 5.500 mAh si propone di superare le aspettative, estendendo l’autonomia ben oltre il suo predecessore. L’occhio fotografico si compone di un sensore Sony IMX890 da 50 MP, un obiettivo ultra-grandangolare da 8 MP, una lente macro da 2 MP e una selfie-camera dal design intrigante, le cui specifiche sono avvolte in un alone di mistero.

OnePlus 12R si posiziona audacemente al crocevia tra la fascia media e l’olimpo degli smartphone. Con uno stile raffinato, potenza hardware da campione e un impegno verso l’aggiornamento che sfida il tempo, il dispositivo è destinato a incantare e a ritagliarsi una nicchia di prestigio nell’affollato mercato mobile del 2024.