Sport ultime notizie

Spalletti si gode il punto a Torino, ma lo scudetto si allontana

Luciano Spalletti sognava un inizio di 2022 all’insegna dei tre punti contro la Juventus. E per larghi tratti ha accarezzato l’idea di riuscirci davvero, considerato che i suoi hanno chiuso il primo tempo in vantaggio a Torino grazie al gol del solito Mertens. Poi però nel secondo tempo è arrivata la reazione della Juventus che ha pareggiato con Morata e che ha rischiato anche di vincere, senza però creare occasioni troppo nitide per il sorpasso.

Un punto in due partite

Alla fine Spalletti deve accontentarsi di un punto nelle ultime due partite: il pari di Torino si somma infatti alla sconfitta rimediata nell’ultima partita dell’anno contro lo Spezia in casa. Adesso i punti di distacco dal secondo posto diventano addirittura 5, in virtù del successo del Milan contro la Roma.

Un calo evidente del Napoli, che per il momento deve abbandonare qualunque velleità di vincere lo scudetto. In ogni caso Spalletti è soddisfatto della prestazione del Napoli contro la Juventus:

Le difficoltà del Napoli

“Eravamo venuti a Torino con l’intenzione di giocare la partita per i 3 punti, nonostante le grandi difficoltà che abbiamo dovuto affrontare e superare per organizzare questa gara. Dispiace non esserci riusciti ma c’è molta soddisfazione per la prestazione offerta da tutta la squadra“.

Le condizioni in cui il Napoli deve giocare sono molto difficili: il caso Insigne, che ha già firmato con il Toronto a fine stagione, i giocatori in coppa d’Africa, la positività di Osimhen e Mario Rui. Proprio per questo Spalletti è soddisfatto del punto conquistato a Torino: “Partita di grande personalità con un livello molto alto di qualità tecniche e morali espresse da questi giocatori che hanno confermato ancora una volta di meritare di indossare la maglia del Napoli. Bravi a tutti”.