Sport ultime notizie

Zaniolo squalifica: la Roma tira un sospiro di sollievo

Niente squalifica per Zaniolo. La Roma tira un sospiro di sollievo in considerazione del fatto che il giudice sportivo ha deciso di comminare soltanto una sanzione pecuniaria nei confronti del centrocampista offensivo della Roma, in seguito al gestaccio rivolto ai tifosi della Lazio a fine derby domenica sera. Le immagini del gestaccio di Zaniolo avevano fatto il giro delle tv e del web, e il giudica sportivo non ha potuto ignorarle.

I postumi del derby

Per fortuna della Roma, però, il giudice sportivo non ha ritenuto opportuno squalificare Zaniolo, punendolo con uno o più turni di assenza dal campo. Per lui solo un’ammenda. Una buona notizia per Mourinho, che sta provando a ricompattare l’ambiente dopo la pesante sconfitta nel derby, la seconda in campionato dopo quella di Verona, sempre per 3-2. La Roma ha certamente giocato una buona partita con la Lazio, e probabilmente meritava anche il pari. Ma la tenuta difensiva dei giallorossi non è stata all’altezza, ed è caduta sotto i colpi degli uomini di Sarri, che soprattutto in contropiede hanno fatto male.

Le critiche all’arbitro

Mourinho ha scaricato molte responsabilità sull’arbitro, per il mancato rigore proprio su Zaniolo che ha poi innescato il gol del 2-0 di Pedro, e per il mancato secondo giallo a Lucas Leiva. Il numero 22 della Roma dovrà pagare una multa di 10mila euro “per avere, al termine della gara, uscendo dal terreno di giuoco, rivolto ai sostenitori della squadra avversaria un gesto di sfida volgare; infrazione rilevata dai collaboratori della Procura federale”. La buona notizia per i tifosi della Roma è anche che Zaniolo sembra lentamente tornare il giocatore decisivo che era prima degli infortuni.

Il recupero di Zaniolo

Il recupero del centrocampista sarebbe fondamentale per Mourinho. Che nel dopo partita del derby aveva parlato del calcio italiano ritrovato dopo dieci anni: “La sensazione che ha chi come me ha allenato in Italia dieci anni fa è che il calcio italiano sia migliorato tanto, dal gioco alla voglia di vincere. Purtroppo l’arbitro e il Var non hanno avuto la dimensione per una partita di questo livello”. Non avrà certamente trovato migliorati gli arbitraggi: L’arbitro ha sbagliato in campo, il Var pure lì da dove si trova. Questo è troppo. E poi secondo giallo a Leiva sarebbe stato importante, giocare in dieci fa la differenza”.

Arriva l’Empoli

Il prossimo turno di campionato per la Roma ci sarà una ghiotta occasione per rifarsi subito del ko nel derby. All’Olimpico arriva l’Empoli dell’ex Andreazzoli, che potrà giocare all’Olimpico sereno in virtù dei nove punti già conquistati in classifica.