Sport ultime notizie

Mario Rui cacciato da Gattuso, il procuratore smentisce tutto

Mario Rui cacciato da Gattuso, il procuratore smentisce tutto

Come spesso accade, quando in una squadra le cose vanno male è ancora più facile che vengano fuori notizie pericolose, spesso non veritiere. E’ quello che sarebbe successo, stando alle parole del suo procuratore, a Mario Rui. La settimana di allenamenti del Napoli non era iniziata nel migliore dei modi, in virtù del finale di partita di mercoledì contro il Sassuolo che era costato due punti ai partenopei.

Il fallo sciagurato di Manolas a tempo scaduto aveva vanificato il rigore trasformato da Insigne. Che non l’aveva presa bene, mandando a quel paese tutta la squadra uscendo dal campo. Una situazione di per se non facile da gestire, e che potrebbe aver causato una frattura tra il capitano e i compagni. Ad aggiungersi a questa polveriera, ci sarebbe stato l’allontanamento di Mario Rui, durante un allenamento, da parte di Gattuso. Che lo avrebbe accusato di scarso impegno, e non sarebbe stata la prima volta.

Ma dopo qualche giorno dall’uscita di questa notizia, il procuratore del portoghese ha deciso di dire la sua per mettere a tacere le polemiche sul nascere: “Come sempre i giornalisti a Napoli sono i numeri uno in assoluto nel mondo perché ho sentito che Mario è stato cacciato da Gattuso, o che aveva trattato male un giocatore della primavera. Tutte cose non vere che non si sono verificate. Niente di tutto questo anche perché Mario Rui quando vanno i giovani della Primavera lui li accoglie sempre come fratelli più piccoli. Quindi sono cose non reali perché non ha avuto nessun problema con nessun ragazzino e nessun problema con Gattuso”. Difficile dire quale sia la verità: colo chi ha assistito all’allenamento può saperlo. Di certo l’ennesima conferma che l’ambiente in casa Napoli non è dei migliori e che si rischia la polveriera.