Spettacoli e Gossip

Ibra a Sanremo infortunato: non cambia la scaletta, ma la scale forse sì

Canteranno “Io Vagabondo” gli amici Ibrahimovic e Mihajlovic sul palco di Sanremo. In una delle poche certezze circa la partecipazione dell’attaccante del Milan alla kermesse ligure. Una partecipazione che sta destando molte polemiche, soprattutto in ambito calcistico.

In un primo momento, si era detto che Ibra avrebbe partecipato a tutte e cinque le serate del Festival, Cosa che gli avrebbe impedito di partecipare al match contro l’Udinese in programma mercoledì sera. Poi è arrivata la rassicurazione, per i tifosi rossoneri, che Ibra sarebbe stato regolarmente a disposizione di Pioli per la partita contro i friulani. Ma nella sfida di ieri sera contro la Roma, lo svedese ha rimediato un infortunio che lo terrà lontano dai campi di gioco per circa tre settimane.

Insomma di certo non sarà disponibile contro l’Udinese, ne domenica prossima contro il Verona. Cosa che di fatto semplifica la gestione del doppio impegno. Ma la sua indisponibilità, non ha cambiato i programmi di Amadeus, che ormai ha preparato la scaletta e non ha alcun motivo di forzare per inserire Ibra anche mercoledì. Cosa che consentirà allo svedese di essere insieme ai suoi compagni, a fare il tifo e a sostenerli, nel match di campionato.

Il suo infortunio semplifica la gestione degli allenamenti, considerato che per il momento Ibra dovrà stare a riposo. Riuscirà a scendere le scale dell’Ariston? Staremo a vedere. Di certo Amadeus ci ha visto lungo: la presenza di Ibra sta facendo molto discutere, nel bene e nel male, e contribuirà ad innalzare gli ascolti del Festival.