Spettacoli e Gossip

Ibrahimovic a Sanremo, Amadeus gli concede una serata libera

I tifosi del Milan possono tirare un sospiro di sollievo. Ibrahimovic non salterà Milan-Udinese, in programma mercoledì prossimo, per essere presente a Sanremo. Dopo una serie di indiscrezioni, illazioni e ipotesi sulle modalità di partecipazione dell’attaccante del Milan alla kermesse ligure, arriva la parola definitiva di Amadeus.

Che in qualche modo contraddice quanto da lui stesso affermato qualche settimana fa. Quando assicurò che Ibra sarebbe stato presente, in carne ed ossa, sul palco di Sanremo, tutte e cinque le serate. I recenti risultati negativi del Milan, hanno evidentemente suggerito al club e allo stesso giocatore di non rischiare inutili polemiche in un momento così delicato della stagione.

Con l’Udinese ci sarà

Evidentemente Ibra, insieme al Milan, hanno cambiato idea circa la possibilità di saltare Milan-Udinese per partecipare al Festival. E’ vero che l’accordo tra Ibra e la Rai risale a un periodo in cui lo svedese non aveva ancora rinnovato con i rossoneri (e stava meditando di non rinnovare più). Ma le cose sono cambiate, e sono cambiate anche rispetto a qualche settimana fa, sportivamente parlando. Rinunciare a Ibra da primi in classifica e con i risultati dalla propria parte, sarebbe stato più facile per Pioli.

Leadership da non perdere

Ma ipotizzare un Ibra a Sanremo mentre il Milan gioca con l’Udinese una delle partite (tutte) decisive da qui alla fine per centrare un posto in Champions sarebbe stato un rischio inutile. Cosa sarebbe accaduto se il Milan avesse perso, o pareggiato, mentre Ibra ballava a Sanremo? Polemiche a non finire. E il rischio anche di rompere l’armonia di uno spogliatoio in cui Ibra è il leader indiscusso. Ma questo non gli consente di essere al di sopra delle regole. E soprattutto di tradire la fiducia dei propri compagni.

Dunque Ibra sarà sempre a Sanremo tranne mercoledì, quando sarà tutto il giorno regolarmente a disposizione di Pioli per il match con i friulani. Poi tornerà in Liguria ad allenarsi fino a sabato sera. Dopo la conclusione del Festival, a tarda notte partirà per Verona dove alle 15 il Milan domenica affronterà la squadra di Juric.

Avrà pagato qualche penale per la rinuncia alla serata di mercoledì? Difficile a dirsi. La sensazione è che Amadeus e la Rai non avrebbero avuto motivo di rovinare i rapporti con lo svedese prima della partecipazione al Festival. Anche perchè la sua sola presenza sta aumentando notevolmente l’interesse attorno alla kermesse. Anche da parte di chi di solito non è interessato alla gara canora. Una situazione delicata che probabilmente avrà suggerito ad Amadeus e alla Rai di risolvere diplomaticamente la vicenda. Il tutto reso più facile, anche per Amadeus interista, dal fatto che il Milan non è più al primo posto.

Rischio polemiche se non arrivano sei punti

Tutti felici è contenti dunque? Non proprio, perchè comunque nell’ambiente rossonero questa partecipazione viene vista come una forte distrazione, per il giocatore e tutto l’ambiente, in vista di una settimana fondamentale di campionato. Le polemiche non mancheranno: solo se il Milan riuscirà a vincere tutte le partite in quella settimana la cosa sarà superata. Altrimenti inevitabilmente se ne parlerà ancora a lungo, e la cosa rischia di segnare, in negativo, la stagione rossonera e il rapporto tra i tifosi del Milan e Ibra.