Spettacoli e Gossip

Rai contro Striscia per le accuse di “Rai Scoglio 24”

Che Antonio Ricci porti avanti una battaglia personale, da anni, contro la Rai, è cosa nota ai fan di Striscia. Ma l’ultima sequenza di accuse arrivate dal Tg satirico rischiano di finire in tribunale. Perchè a quanto pare questa volta la Rai ne ha abbastanza.

Oggetto del contendere la rubrica ormai fissa “Rai Scoglio 24”, diretta da Alessio Giannone, meglio noto come Pinuccio. Rubrica incentrata sugli sprechi della tv pubblica tra stipendi invidiabili e trasmissioni e canali tematici inutili.

La Rai non ci sta e decide di passare al contrattacco: secondo la tesi di Viale Mazzini, non c’è alcuno spreco ma è tutto funzionale ad offrire il miglior servizio possibile agli spettatori. Non è così secondo Striscia, che denuncia l’inutilità e gli sprechi che derivano dalle sedi in Cina, in Russia e a Bruxelles.

Ci sarebbe poi la Content Room della Rai a Saxa Rubra: “La struttura – secondo Striscia – creata nel 2018 per il canale Pubblica Utilità e attrezzata con monitor, luci e schermi per le dirette tv che però viene usata solo come banalissimo ufficio. Nessuna trasmissione all’attivo, solamente sedie e scrivanie. Un’operazione che pare costata oltre 3 milioni di euro, nella quale rientrano anche gli studi meteo, inutilizzati e dimenticati”.