Sport ultime notizie

Messi, clamorosa retromarcia: potrebbe restare al Barcellona insieme a Suarez

Potrebbe concludersi con un clamoroso nulla di fatto la più intricata storia di mercato degli ultimi anni. Messi potrebbe decidere di restare al Barcellona, nonostante abbia di fatto pubblicamente manifestato la voglia di andare via. Il suo addio al Camp Nou si sta rivelando più complicato del previsto, soprattutto in considerazione del fatto che Bartomeu non vuole certo passare alla storia come il presidente che ha venduto Messi.

E allora il numero uno blaugrana ha parlato chiaro: non venderà Messi. Se la Pulce vorrà imporsi, dovrà farlo a suo rischio e pericolo, perchè Bartomeu è intenzionato a intentare, nel caso, una causa milionaria. E allora l’accordo potrebbe essere: Messi al Barcellona un altro anno, per poi andare via il prossimo anno a parametro zero, quando Bartomeu non potrebbe più opporsi, ma non potrebbe essere nemmeno accusato di una sua cessione, non potendo costringere Leo a rinnovare.

Certo uno scenario clamoroso: perdere un giocatore come Messi a parametro zero, che nonostante l’età vale ancora almeno 100 milioni, non sarebbe il massimo. Ma per come si sono messe le cose, non ci sono molte strade. Altrettanto scomodo per Messi sarà adesso restare a Barcellona dopo aver manifestato la volontà improvvisa di andarsene, peraltro non meglio giustificata. Nei tifosi prevarrà la gioia per poter ammirare il loro idolo ancora un anno, oppure il rancore nei confronti di un giocatore che, dopo una storia d’amore lunga una vita aveva deciso di punto in bianco di fare fagotto?

Lo scopriremo presto, perchè la stagione sta per ricominciare e Messi dovrà riprendere ad allenarsi con i compagni. Poi da gennaio, in ottica giugno, potrebbe intavolare le trattative con i suoi pretendenti. I nomi sono sempre i soliti noti: City, Psg, Inter. In rigoroso ordine di possibilità. La permanenza di Messi un altro anno a Barcellona potrebbe portare anche Suarez, suo grande amico, a restare. In questo caso Messi dovrebbe fare da intermediario con Koeman, perchè l’allenatore ha bocciato l’uruguayano e in caso di retromarcia bisognerà fare anche i conti con l’orgoglio dell’ex Liverpool, vicino alla Juventus. Che in questo caso andrebbe dritta su Dzeko.