Sport ultime notizie

Il Manchester City perde la pazienza per Koulibay, Adl deve decidere entro il 15 settembre

Il Manchester City perde la pazienza per Koulibay, Adl deve decidere entro il 15 settembre

De Laurentiis, si sa, non è un interlocutore semplice quando si tratta di mercato, sia in entrata sia in uscita. Il patron del Napoli ha dato il via libera alla cessione di Koulibaly, ma alle sue condizioni. Che evidentemente non convergono con l’offerta del Manchester City, che adesso comincia ad indispettirsi per una trattativa che sta andando avanti un po’ troppo per le lunghe.

Anche l’ultima offerta della squadra di Guardiola, nel frattempo impegnata a trattare Messi che che ne dicano le parti in causa, è stata rifiutata dal Napoli. I 65 milioni messi sul piatto dal club inglese non bastano ancora a Adl, che però adesso rischia di tirare troppo la corda.

Il Manchester City ha messo il 15 settembre come deadline invalicabile per la chiusura della trattativa. Entro quella data De Laurentiis dovrà decidere se lasciar partire il giocatore o trattenerlo. Con il rischio, però, di trattenere un giocatore con la testa già altrove. E con Gattuso in panchina non ci si può certo permettere di staccare mai la spina, nemmeno per un momento.

I rischi sarebbero i soliti: un Koulibaly non al top, magari messo qualche volta da parte, che rischierebbe di svalutarsi e di essere ceduto poi a una cifra inferiore a quella offerta adesso dal City. Perchè nel mercato, si sa, le valutazioni cambiano in fretta. Chiedere per informazioni a Cairo per Belotti, per il quale chiedeva 100 milioni che adesso sarebbe impossibile ottenere da chiunque.