Ultime notizie dall'Italia

Briatore fa chiarezza: “Ecco perchè sono ricoverato in ospedale”

briatore coronavirus

“Ho solo una prostatite forte, domenica sera sono andato al San Raffaele a Milano e mi hanno ricoverato”. Interviene in prima persona Flavio Briatore per chiarire la sua situazione di salute dopo che nelle ultime ore era uscita la notizia che fosse positivo al Covid19. Cosa che non è stata smentita, perchè di fatto l’imprenditore non ha ancora ricevuto l’esito del tampone, effettuato di rito in seguito al ricovero in ospedale.

Briatore positivo al Coronavirus

L’ondata di contagi in Sardegna e al Billionaire, unitamente alla notizia del suo ricovero, avevano fatto scattare l’equazione che anche Briatore fosse positivo al Coronavirus. Nelle prime ore successive al ricovero non era arrivata nessuna smentita ufficiale da parte dell’ex manager Benetton, cosa che aveva alimentato le voci.

Daniela Santanchè aveva smentito le voci relative al Covid19

Voci che lo volevano anche in gravi condizioni, mentre come si è appreso dalla telefonata che ha fatto al Corriere, sta molto meglio di quanto non fosse stato raccontato. A fare luce sulle sue condizioni di salute ci aveva pensato già ieri sera da Luca Telese la sua grande amica Daniela Santanchè, che aveva smentito le voci relative al Covid19, affermando però che l’unica certezza fosse che il motivo del ricovero fosse una recidiva di prostatite che lo aveva già costretto diverse volte in ospedale nei mesi scorsi.

La Santanchè non aveva ne confermato ne smentito

Quanto alla positività al Covid19, la Santanchè non aveva ne confermato ne smentito, assicurando che non c’erano ancora notizie certe circa il tampone effettuato in ospedale. Ciò che era certa era l’indignazione della Santanchè e di Briatore stesso nei confronti delle speculazioni circa il Karma che aveva colpito l’imprenditore, e di chi aveva bollato il presunto contagio con un “se lo merita” in riferimento all’atteggiamento “allegro” tenuto dallo stesso Briatore presso il suo locale e non solo nei confronti della pandemia.