Sport ultime notizie

Verratti: “Icardi al Psg una bella sorpresa”

La linea di Mancini in nazionale è severa ma con una pacca sulle spalle. I giovani devono rigare dritto, e l’esclusione non è una punizione quanto l’attestazione della necessità di essere seri dentro e fuori dal campo. Verratti è d’accordo: “Kean e Zaniolo sono rimasti fuori e penso sia una scelta giusta. Non la ritengo sia una punizione ma credo che serva per fargli capire che sopratutto quando si è giovani bisogna far qualcosa più degli altri”.

Poi Verratti parla dell’arrivo di Icardi al suo Psg: “Icardi al PSG è stata una bella sorpresa, non me l’aspettavo. Ci darà una mano. Siamo un ottimo gruppo, ma serve anche avere concorrenza perché fa crescere un giocatore. Chi vuole vincere ed essere competitivo per ogni tipo di competizione deve avere in rosa questi giocatori. In area non ce ne sono tanti come lui, ci darà una mano. Averlo farà crescere noi, ma anche lui”. Quindi una digressione per parlare della sua esperienza in Francia. “Non sono qui per i soldi, sono qui per il progetto e perché la società ha grandi ambizioni. Non è facile vincere qui, possiamo e dobbiamo fare di più in Europa. Far parte di questo progetto mi fa sentire vivo. Non volevo essere uno dei tanti, preferisco essere uno che porta questa squadra il più in alto possibile”.

Sul razzismo: “Bisogna arrivare ad interrompere le partite perché altrimenti non c’è soluzione. So che è un passo grande e difficile, ma bisogna farlo perché gli stupidi allo stadio ci sono e ci saranno sempre”.