Sport ultime notizie

Icardi, arriva l’ordine di Zhang che sconvolge tutto

La situazione di Icardi è lontana da una soluzione. Ci sono molti elementi che complicano il tutto: la poca disponibilità del giocatore ad accettare destinazioni che non siano la Juve, il gelo che c’è attualmente in ritiro con Conte e anche le indicazioni di Zhang, che non vuole svendere il giocatore. Steven Zhang, non vuole far partire a prezzo di saldo un centravanti da 124 reti in nerazzurro. Magari non incasserà 110 milioni, ma in viale della Liberazione non è tempo di svendite. Su questo punto non si transige.

La Juventus invece sa bene che il tempo gioca a suo favore e che man mano che passano le settimane l’insofferenza reciproca in casa Inter aumenta, e in maniera inversamente proporzionale il prezzo di Icardi scende. O almeno dovrebbe. Wanda Nara ha già avuto più di un contatto con Paratici. Non è un mistero che da mesi la moglie-agente di Maurito e il ds bianconero si sentano. La Juventus non ha difficoltà a raggiungere un accordo con Maurito sull’ingaggio (compreso il bonus per la partecipazione alla Champions adesso Zhang gli corrisponde 5,3 milioni, una cifra abbondantemente alla portata dei bianconeri), ma molto più complicato è trovare un’intesa sul prezzo del cartellino.

La valutazione è diametralmente opposta: 60-70 milioni per l’Inter, ben 30 in meno per la Juve, con il gelo tra Marotta e Paratici a complicare tutto. Se da un lato l’Inter non vuole svendere il suo capitano che teoricamente fino al 15 luglio ha una clausola valida solo per l’estero da 110 milioni.

In tutto ciò il Napoli si sta tirando indietro. Si sa che De Laurentiis non ama i giocatori che tentennano sul trasferirsi al Napoli e quindi sta cominciando a pensare a Rodrigo come alternativa. In tutto ciò Conte aspetta rinforzi, che non potranno arrivare se prima non verranno ceduti Icardi e Nainggolan, con cui dovrebbe essere tutto più semplice, destinazione Cina, anche se c’è la deadline del 31 luglio quando il mercato cinese chiuderà.