Sport ultime notizie

Conte-Lukaku, il retroscena che non conosce nessuno

Antonio Conte ha messo Lukaku in cima alla lista dei desideri per rinforzare la rosa dell’Inter. Marotta lo sa bene e sta lavorando costantemente per portare il gigante belga a Milano. Ma non sarà facile. Per il gioco di Conte, Lukaku è il prototipo del centravanti ideale. Giocatore molto fisico, abile sottoporta, ma anche nelle sponde, nel far salire la squadra e nel lavoro che svolge in fase difensiva, sia nel pressing sia sui calci piazzati.

Conte l’avrebbe voluto già al Chelsea, ma per svariati motivi non è stato accontentato. Questa volta invece, forse la prima volta in cui Conte si sente davvero al comando in una società con tutti ai suoi piedi, sa di poter insistere per ottenere il giocatore che nel suo progetto farebbe girare la squadra a mille.

A conferma dell’innamoramento di Conte per Lukaku, c’è un retroscena che risale invece all’epoca della guida della Nazionale, nel corso degli Europei del 2016. Quando era ct dell’Italia, infatti, ai suoi giocatori e in particolar modo alle punte, mostrava senza risparmiare gli elogi i video di Lukaku. Era preso ad esempio per movimenti, abnegazione, caratteristiche. Ecco perchè adesso averlo a disposizione sarebbe per Conte perfetto.

Lukaku sa benissimo quanta stima Conte riponga in lui, e la stima è reciproca. Non succede spesso di trovare un allenatore che ti considera come Conte valuta Lukaku, per cui il belga è motivatissimo a trasferirsi a Milano e confermare con i fatti al tecnico salentino e al pubblico interista che non si è sbagliato a puntare su di lui.