Sport ultime notizie

Calciomercato Inter: trattativa ormai saltata e a Conte non va giù

Conte si è mostrato molto sereno in conferenza stampa, ma ha lanciato un paio di messaggi all’ambiente che non sono sfuggiti ai più attenti. In particolare, quando ha ringraziato Marotta per averlo definito un top player, salvo poi specificare che i top player sono quelli che vanno in campo e che fanno vincere le partite. In molti hanno visto questa frecciatina come un segnale alla società: non crediate che io possa fare miracoli da solo, se non mi comprate i giocatori che vi ho indicato, non si va da nessuna parte.

In questo senso Conte sta facendo buon viso a cattivo gioco, perchè tutte le strategie pianificate con Marotta sono praticamente al punto di partenza. Mentre oggi inizia il ritiro, e Conte dovrà lavorare con una squadra che per buona parte non è quella che lui vuole, tra giocatori che devono ancora andare via e giocatori che non sono ancora arrivati. C’è ancora tempo, ma siamo praticamente a un mese dall’inizio del campionato, e ciò che preoccupa Conte non è tanto che i giocatori non siano arrivati, quanto che le trattative siano praticamente a un punto morto.

Uno dei colpi che sembrava più semplici e che a questo punto rischia di diventare impossibile è quello per Dzeko, una delle prime richieste di Conte. In questo senso il tecnico è sconcertato, perchè era sicuro di aver fatto alla società una richiesta molto semplice, considerato che il giocatore non costa molto, che la Roma vuole venderlo e che Dzeko stesso non vede l’ora di arrivare all’Inter. Ma il fatto che la Roma sia passata dall’iniziale richiesta di 10 milioni a quella attuale di 20 ha fermato Marotta. L’Inter – che dovrà spendere diversi soldi anche per Lukaku – non è disposta a salire oltre i 10 milioni di euro per un calciatore che l’anno prossimo potrà prendere a zero, visto che sarà uno svincolato. E questa scelta della Roma di rimanere inflessibile, sembra spingere tutto verso una sola direzione: verso l’addio alla trattativa. Verso un’affare, che sta per saltare. E che probabilmente, sarà rinviato di un anno. Quando Marotta potrà prendere Dzeko a costo zero. Ma Conte resta convinto che comunque 20 milioni sia uno sforzo che si può fare, e il suo fastidio nel frattempo cresce.