Sport ultime notizie

Salvini: “Ecco cosa farei con Donnarumma”

Matteo Salvini, Ministro dell’Interno e grande tifoso rossonero, ha commentato così alla trasmissione Un giorno da pecora, l’esclusione del Milan dall’Europa League: “Esclusione dalle coppe? Per come l’abbiamo approcciata ultimamente, meglio così, almeno si concentrano sul campionato. Se il Financial Fair Play nel calcio è un po’ simile alla Procedura D’Infrazione europea? Si, perche’ c’è qualche squadra che se ne strafrega, spende e spande senza problemi. Basta guardare la campagna acquisti di qualche squadra francese. Con l’Italia sono sempre così precisi”.

Su Donnarumma: “Io lo avrei già venduto. E’ un gran portiere ma io sono un romantico e quando ci fu la vicenda ‘vado o vengo’ in base ai milioni di euro che mi pagano, mi era caduta la poesia…”.

Salvini a sorpresa: "Pronto a ospitare un profugo a casa mia"

Insomma Salvini fiducioso sulla nuova stagione del Milan, sicuramente di più dell’anno scorso adesso che è andato via Gattuso, un allenatore che il leader della Lega non ha mai nascosto di apprezzare poco. Su Giampaolo ancora giudizio sospeso, ed è giusto che sia così considerato che l’ex allenatore della Sampdoria dovrà avere un po’ di tempo a disposizione per far vedere al popolo rossonero di cosa è capace e di dimostrare che la società ha fatto la scelta giusta puntando su un tecnico che valorizza i giovani (ma non solo, vedi il caso Quagliarella), e che dovrebbe finalmente dare al Milan un gioco più piacevole. Il fatto di poter lavorare tutta la settimana in tranquillità senza le coppe, per Giampaolo, sarà sicuramente un vantaggio non da poco”.