Sport ultime notizie

Una mascotte rivela il segreto di Messi: ecco cosa fa prima della partita

Messi è destinato a essere sempre criticato in Argentina, sia che giochi bene, sia che giochi male. SIa che canti l’inno, sia che non lo faccia. Ma l’inno nazionale lo canta davvero? Tutto fa curiosità attorno alla Pulce.

Svela la verità una mascotte. Alla vigilia della partita contro il Venezuela, che può valere una attesissima semifinale contro il Brasile, parla il bambino che è sceso in campo con la Pulce prima della partita con il Qatar. Il piccolo Tomás Chávez ha raccontato a El Territorio la sua esperienza: “Mi ha accarezzato, la sua mano era più grande della mia testa. Io lo ho abbracciato e gli ho detto tantissime cose: che lo amo, che è il mio idolo, che ho sempre voluto conoscerlo e che non avevo mai avuto l’opportunità di farlo”.

Poi la domanda sull’inno: “Sta con la bocca chiusa e lo canticchia. Certo, non lo canta, ma lo canticchia dentro di sè, l’ho sentito io!”. Certezze non ce ne sono. Può anche darsi che il piccolo fan abbia voluto difendere Messi: “Ha detto ai compagni ‘dai ragazzi!’. E poi è andato a salutare gli arbitri, i giocatori del Qatar e tutti gli altri bambini”. Ora siamo tutti più sereni, non c’è dubbio.