Sport ultime notizie

Milan, si profila un clamoroso errore di mercato

Nella confusione di ricostruire una squadra vincente, il Milan di Elliot potrebbe commettere un grave errore. Quello di ritenere Cutrone un giocatore sacrificabile, e di dare una nuova chance ad Andre Silva. L’idea di Giampaolo, un dei pochi che ancora gioca con due punte, è quella di provare il portoghese accanto a Piatek.

Per quel sottile gusto che spesso c’è nel calcio di insistere su un giocatore che ha fallito, invece di dare sempre più spazio a uno che ha fatto bene. Nella logica dei bilanci, cedere Cutrone consentirebbe di fare una notevole plusvalenza, essendo il ragazzo della Primavera registrato a costo zero. Ma nella logica del campo, lasciarlo partire per riprovare Andrè Silva ha poco senso. Lo sostiene Alberto Cerruti, che nel suo consueto editoriale su Milan News ha infatti scritto: “Decisamente troppo rischioso pensare che Andrè Silva, (stra)pagato 38 milioni, valga più di Cutrone che non è costato nulla perché cresciuto nel settore giovanile. Come conseguenza, per un evidente vantaggio economico, può sembrare facile pensare che convenga cedere Cutrone per 25 milioni, invece di svendere alla stessa cifra Andrè Silva”.

In questo Giampaolo dovrebbe intervenire con forza, lui che punta sia sui giovani che sui meno giovani, e soprattutto che non guarda troppo al nome ma alla sostanza. Cutrone tutte le volte che è stato affiancato a una prima punta, anche Higuain, ha fatto benissimo ed è il giocatore ideale cui chiedere sacrifici. Potrebbe essere proprio questa la sfida migliore da vincere, e non sarebbe nemmeno troppo difficile.