Sport ultime notizie

Conte non transige: a breve deve arrivare il giocatore fondamentale per il suo progetto

Che Antonio Conte non sia un allenatore aziendalista, nel senso che non è certo un tecnico che si accontenta di ciò che la società gli mette a disposizione, è noto. Conte sa quello che può dare all’Inter, ma per farlo vanno rispettate le sue indicazioni. In questo senso il tecnico salentino non transige: per lo sviluppo del suo progetto di gioco, pretende Lukaku al centro dell’attacco.

Il centravanti fisico e di manovra di cui Conte ha bisogno è il gigante belga del Manchester United, capace di far salire la squadra, giocare con i compagni e ovviamente finalizzare. Un centravanti “illegale” a livello fisico per la serie A. Che probabilmente non assicurerà una quantità di gol eccessiva, ma che può farne fare tanti a esterni e centrocampisti che si inseriranno. Per questo Marotta ha messo in stand by tutte le altre trattative per concentrarsi sull’acquisto di Lukaku, che è svincolato dal’affare Icardi. Marotta spera sempre di inserire l’argentino nella trattativa con il Manchester United, ma gli inglesi sono freddini ed è freddino lo stesso Icardi, che ormai è noto vuole restare in Italia.

Ecco perchè Marotta presenterà un’offerta agli inglesi in linea con la richiesta, in modo che non ci siano intoppi. Il club si sta muovendo per vedere se è possibile metterlo a disposizione del tecnico già per il 7 luglio, per il raduno di Lugano. Da par suo, sinora Lukaku ha agito con diplomazia sotto la regia del suo agente Federico Pastorello, ma ora che la vicenda sta entrando nel vivo un suo cambio di rotta non sorprenderebbe. Il belga ha già dimostrato con i fatti di essere pronto ad un taglio dell’attuale stipendio per favorire l’assalto nerazzurro: senza considerare i bonus è disposto a scendere a quota 6,5 milioni, come l’uruguaiano Godin.