Sport ultime notizie

Rivoluzione Roma, per i tifosi il peggio deve ancora arrivare

Se i tifosi della Roma sono delusi dal doppio addio di Totti e De Rossi, farebbero bene a prepararsi ad altri duri colpi, perchè l’intenzione della società è di fare una vera e propria rivoluzione questa stagione. Saranno molti i nomi che lasceranno la squadra dello scorso anno. Sempre qualcuno i tifosi non si strapperanno i capelli, altri potrebbero costituire un duro colpo, considerato che rappresentano l’ultimo rimasuglio di appartenenza e di romanità della squadra.

Per piazzare Robin Olsen, Petrachi sta lavorando in Francia e Germania. Dzeko è ormai ai dettagli con l’Inter. La brutta notizia è che in difesa si attende ancora di capire cosa vuole fare l’Inter con Alessandro Florenzi. La cessione del terzino offensivo, sarebbe la conferma che Totti non ha tutti i torti quando parla di volontà di deromanizzazione della rosa da parte della proprietà che fa asse Usa e Londra.

Le ultime stagioni di Florenzi, dopo gli infortuni, non sono state all’altezza, ma il giocatore costituisce comunque un patrimonio per i tifosi, soprattutto adesso che Totti è andato via definitivamente, anche dalla tribuna, e De Rossi giocherà con un’altra maglia, anche se non in Italia. Al primo approccio per Florenzi dell’Inter, (Dalbert più conguaglio, rifiutato da Petrachi) non è seguito un rilancio.

Per Ponce si continua a lavorare con lo Spartak Mosca, qualcosa si muove anche per Pastore. Un intermediario è alla ricerca di un’offerta in Qatar per l’argentino. Stesso discorso per Nzonzi: pagato 29 milioni, ha diverse richieste. A Trigoria si fanno due conti: a bilancio, nella semestrale, sono stati scalati 2,783 milioni di ammortamento. Raddoppiandoli (5,566) a fine stagione, il valore contabile scende a 23,8. Il Lione è tra le società che ha chiesto informazioni.