Novità dall'estero

Si ferma per soccorrere un bimbo sul ciglio della strada, ma non è quel che sembra

Brutta avventura per una donna di 33 anni di Beaufort, nella Carolina del Nord. Stava guidando di notte, da sola in auto, quando ha visto un bambino solo, seduto per strada. Era mezzanotte passata e la visione di quel bimbo abbandonato e completamente solo, l’ha spaventata e ha pensato d doversi fermare per soccorrerlo.

Era completamente buio e la donna ha dovuto avvicinarsi meglio con la macchina e illuminare la strada con i fari abbaglianti per accertarsi che fosse davvero un bambino. Istintivamente ha fermato l’auto, ma non è scesa.

Le ha messo paura il fatto che quel bimbo non si muovesse, ed era silenzioso. Qualcosa non quadrava: stava decidendo il da farsi, magari pensando di chiamare i soccorsi con il cellulare, quando all’improvviso, due uomini in passamontagna, sbucati dal nulla, si sono avvicinati di corsa. Hanno cercato di aprire le portiere dell’automobile per salire nella sua macchina. Fortunatamente, quando si è fermata, istintivamente aveva chiuso le portiere dall’interno.

Dopo l’iniziale spavento, ha avuto il sangue freddo di rimettere in moto l’auto e di scappare il più velocemente possibile. Appena si è sentita al sicuro, ha immediatamente chiamato la polizia. I rappresentanti della Contea di Carteret hanno effettivamente trovato piccoli manichini camuffati da bambini per strada, ma dei due uomini non c’era più alcuna presenza. Il maggiore Jason A. Wank ha spiegato che questa è la nuova tecnica adottata dai delinquenti e che assolutamente non bisogna fermarsi, ma bisogna avvertire immediatamente le autorità. Lo sceriffo ha anche avvertito i conducenti di bloccare le portiere delle proprie auto, ogni volta che salgono in macchina. Ha inoltre tenuto a precisare che purtroppo oltre che i manichini, questi esseri spregevoli usano anche animali.