Novità dall'estero

Il giudice lo condanna a 90 giorni di carcere: la reazione dell’uomo è imprevedible

Sarebbe forse il caso di rivedere il sistema di sicurezza dei tribunali degli Stati Uniti visto quello che è accaduto pochi giorni fa. Un uomo di 33 anni di Pontiac dovrà rispondere di nuove accuse dopo essere scappato appena emessa la sentenza. L’uomo se l’è data a gambe dal tribunale come mostrano le immagini, dopo che il giudice lo aveva condannato a 90 giorni di carcere.

Una volta catturato in un’area boschiva, il soggetto è stato trasportato nella prigione della contea di Oakland dove è stato accusato di fuga dalla custodia legale e di resistenza e ostruzione di un agente di polizia. Nel video del tribunale, si vede l’uomo, senza alcun agente vicino, che subito dopo la sentenza emessa dal giudice con una scusa si allontana dal’aula. Il giudice intuisce che c’è qualcosa che non quadra, vista la fretta dell’uomo, e incarica un agente di seguirlo. Un agente donna non particolarmente in forma, va detto, che fatica a stargli dietro.

Seguono interminabili minuti di imbarazzo all’inteno dell’aula per giudici e avvocato che non vedono tornare nessuno. Nel video poi si vedono le telecamere esterne riprendere la fuga dell’uomo per le strade e le vie della città. L’uomo è scappato dal tribunale correndo, e anche in questo caso lascia perplessi come non ci sia stato alcun controllo all’uscita nel vedere un uomo che se la dava a gambe. Fortunatamente, anche se l’uomo non è certo un soggetto che si era reso protagonista di un crimine particolarmente violento, è stato individuato e fermato. Adesso er lui i giorni di carcere aumenteranno sensibilmente. Il tribunale nel frattempo certamente aumenterà le misure di sicurezza per evitare che situazioni simili si ripresentino.