Novità dall'estero

Insegnante di pilates riesce a far camminare di nuovo marito paralizzato

Dire “ti amo” è facile, dimostrarlo molto meno. E’ soprattutto nelle difficoltà che si dimostra quanto si tiene al proprio partner, aiutandolo a superare i momenti più complicati. Una prova di cosa voglia dire amarsi l’hanno data Laura Browning e Jonathan Grant, una coppia molto affiatata che ha dovuto fare i conti con un tragico destino, che sembrava insormontabile.

Lui faceva il militare mentre Laura insegnava pilates una palestra. Una vita perfetta, fino a quando un tragico incidente automobilistico devasta Jonathan: a seguito dell’impatto, è rimasto gravemente ferito ed ha riportato dei danni cerebrali importanti ed è entrato in coma. Sembrava finita per lui.

Ma dopo 61 giorni Jonathan si è risvegliato dal coma ed al suo fianco ha trovato Laura che non l’aveva abbandonato nemmeno per un secondo ed aveva pregato minuto dopo minuto per poter vedere nuovamente il sorriso del suo amato Jonathan.

Però Jonathan non riusciva più a camminare ed era costretto a stare sulla sua sedia a rotelle. Per i medici non c’era possibilità di ripresa, ma Laura non si è arresa ed era convinta che un giorno il suo Jonathan avrebbe ripreso a camminare.

Laura ha deciso dunque di licenziarsi dalla palestra in cui lavorava per dedicarsi 24 ore al giorno a suo marito e per seguire l’intera riabilitazione: dopo ben 117 giorni di fatica e di impegno costante, Jonathan è riuscito a muovere i primi passi.

Senza Laura e il so impegno e amore costante, sarebbe stato impossibile. Nessun medico e nessuno fisioterapista sarebbero mai riusciti a fare tanto.

Per i medici, infatti, i progressi di Jonathan sono del tutto inspiegabili. Fin da subito Laura ha deciso di pubblicare ogni momento di quel percorso difficile sul suo profilo Instagram “laurabpilates” per poter aiutare tutte le persone che si trovano nella loro stessa situazione e aiutarli a non arrendersi mai.