Sport ultime notizie

Juve, forte indizio dell’ultimora porta a Guardiola

In virtù del silenzio assordante da parte della Juventus circa il nome del prossimo allenatore che prenderà il posto di Allegri, ogni indizio è utile per cercare di capire in che direzione si sta muovendo il club bianconero.

Paratici ha detto che ci sono diverse piste al vaglio, e che non esiste una data limite per le consultazioni della dirigenza bianconera sulla scelta del tecnico. Ipotesi credibile ma fino a un certo punto, perchè il conto alla rovescia verso il ritiro per la prossima stagione è già iniziato, e certo la Juventus non può lasciar passare tutto giugno senza aver deciso la guida tecnica.

La verità dunque sta nel mezzo: nel senso che è sicuramente vero che il nome del tecnico non è ancora stato deciso ufficialmente, ma è altrettanto vero che la Juventus ha pronto il piano di emergenza, che si chiama Maurizio Sarri. A questo punto è ovvio che il tecnico toscano è gradito ma non è la prima scelta. La prima scelta è Pep Guardiola, e questo è ormai il segreto di Pulcinella.

La Juventus sta educatamente “gufando” la situazione finanziaria del Manchester City, perchè se dovessero arrivare sanzioni Uefa, e blocco del mercato per la prossima stagione o addirittura esclusione dalla Champions League, Guardiola avrebbe via libera e si accaserebbe a Torino.

In questo senso arriva un indizio sul fatto che il City non navighi in ottime acque. A favore della Juventus nelle ultime ore arriva lo stop del Manchester City all’arrivo di Milinkovic Savic. Il club inglese sarebbe condizionato dalla possibile esclusione dalle prossime edizioni di Champions League a da una lieve incertezza proprio sul futuro di Pep Guardiola, accostato proprio alla Juventus per sostituire Massimiliano Allegri. Per la Juve dunque questo sarebbe un doppio colpo non da poco: il centrocampista serbo e l’allenatore spagnolo sarebbero un rinforzo paragonabile a quello di Cristiano Ronaldo di un anno fa.