Sport ultime notizie

Conte vuole tenere Icardi, ma solo a una condizione

La questione Icardi all’Inter sembra destinata a risolversi con il tanto annunciato addio del giocatore al club, dopo questi mesi di convivenza forzata. I tifosi lo hanno scaricato definitivamente, lo spogliatoio non lo considera più un leader e la società non vede l’ora di monetizzare per evitare di doversi ritrovare a gestire un caso fastidioso come quello della stagione appena conclusa.

E Conte? Conte per carattere non ama prendere la via più semplice. Da un lato il tecnico salentino non transige su alcuni comportamenti e non tollera che alcun giocatore possa mettersi di traverso tra se stesso e il bene della squadra.

In questo senso ciò cui Conte ha assistito quest’anno, da spettatore interessato, lo ha convinto che così non si può certo andare avanti. Ma il valore del giocatore è ben noto al tecnico salentino, che non vuole prendere una decisione affrettata sulla questione. Soprattutto, e su questo è d’accordo con la dirigenza, eviterebbe volentieri di cederlo alla Juventus, rafforzando una diretta concorrente, dovendo convivere tutto l’anno con il fantasma di un giocatore che magari segna a raffica in bianconero, comportandosi da scolaretto disciplinato

Cosa accadrebbe alla prima partita in cui l’Inter non vince e magari dall’altra parte Icardi fa due gol? E soprattutto che figura farebbe la società, se Icardi alla Juventus avesse un comportamento integerrimo, lui in primis e la sua signora pure? L’Inter passerebbe ancora una volta per la società che non riesce a gestire i calciatori, e a Conte verrebbe rimproverato di non averci nemmeno provato.

La certezza è che l’Inter vuole cederlo. Molti tifosi anche. La Juve continua il pressing. L’ex capitano spera di restare. La cosa non è impossibile, ma Conte detterà al giocatore una sola, imprescindibile condizione, almeno come punto di partenza, in segno di buona volontà davanti al tecnico, alla società, ai compagni e ai tifosi. Conte sarebbe disposto a dargli un’occasione in cambio di un gesto significativo. Quale? Scegliere un procuratore che non sia sua moglie per evitare nuovo caos. Wanda Nara non dovrebbe più essere legata al nome Icardi, se non in qualità di madre dei suoi figli, e non dovrà essere più accostata all’Inter. Difficilissimo che Icardi accetti, e che altrettanto faccia Wanda Nara. Proprio per questo, è l’ultima occasione che avrà Icardi di riprendersi l’Inter. E con Conte potrebbe farlo davvero, magari alzando finalmente quel trofeo che finora è mancato. Lasciare l’Inter e vederla trionfare, per Icardi sarebbe un colpo durissimo. E allora forse vale la pena farci un pensierino.