Novità dall'estero

Compra anello per pochi euro, dopo 37 anni la scoperta incredibile

Tutti sogniamo di trovare tra i gioielli della nonna qualche anello dal valore inestimabile, o una moneta antica ereditata da qualche zio che scopriamo essere rarissima e inestimabile. Per quasi tutti noi questo resterà un sogno da coltivare, ma è diventato realtà per una cittadina inglese che ben 37 anni fa ha acquistato per 10 sterline un anello che l’aveva colpita per bellezza. Dopo tanti anni ha scoperto essere un anello con un diamante vero di 26 carati.

Non avrebbe mai immaginato che l’acquisto dell’anello su una bancarella del mercatino delle pulci di Londra sarebbe stato così fortunato e avrebbe rivelato un giorno una tale sorpresa. E invece si è ritrovata a venderlo all’asta da Sotheby’s prevista per luglio prossimo. Unico rimpianto, il fatto che siano passati ben 37 lunghi anni. La proprietaria del prezioso gioiello, che ha sempre creduto di indossare un pezzo di bigiotteria finissima, avrebbe potuto venderlo prima e usare quei soldi in periodi in cui ne aveva bisogno.

Ha raccontato la storia l‘emittente televisiva BBC, che ha intervistato la protagonista di ciò che si può definire un vero colpo di fortuna. Ancor prima di scoprire il suo valore, la donna aveva sempre amato quell’anello, infatti lo aveva indossato praticamente tutti i giorni della sua vita, perfino per andare a fare la spesa.

Gli esperti della famosa casa d’asta Sotheby’s, che hanno stimato il valore del prezioso nella ragguardevole cifra di trecentocinquanta mila sterline – poco più di quattrocento mila euro – ritengono che ad aver indotta la donna, e non solo lei, nell’errore di crederlo un pezzo non autentico è stato il fatto che il diamante si presenta opaco, una caratteristica tipica degli anelli del 19mo secolo.

L’opacità del diamante – spiegano gli esperti gemmologi – è data principalmente dal taglio a cuscino, tipico di quel periodo storico. Oggi, infatti, si utilizzano dei tagli diversi che conferiscono alle gemme una maggiore luce e brillantezza. Oggi la donna si ritrova con una vera e propria fortuna tra le mani, anzi sulle dita.