Sport ultime notizie

Sarri furia in allenamento: comportamento che lo allontana dalla Juve

Sarri rischia di passare dalle stelle alle stalle in pochi giorni. Da possibile trionfatore in Europa League con il suo Chelsea e candidato numero uno alla panchina della Juventus, ha tecnico senza panchina. Se dovesse andare male la finale di Europa League, per il tecnico toscano, le porte del Chelsea potrebbero chiudersi definitivamente, con l’ambiente già contrario alla sua conferma.

In campionato le cose non sono andate bene, il gioco ammirato a Napoli nemmeno alla lontana si è visto a Londra. Se dovesse arrivare un ko contro l’Arsenal, non ci sarebbe speranza per lui. E rischierebbero di chiudersi le porte anche della Juventus. Che non può accogliere un tecnico perdente in Europa proprio dopo aver mandato via Allegri per lo stesso motivo.

L’accoglienza non sarebbe delle migliori, e considerato che Sarri ha bisogno di tempo per attuare il proprio lavoro, i conti rischierebbero di non tornare. Anche perchè la presenza di Conte a Milano sponda Inter, perla prima volta negli ultimi anni, mette davvero paura alla Juventus, che teme di perdere il primato in Italia.

L’ultimo episodio che ha coinvolto Sarri in allenamento nelle ultime ore, poi, getta ombre sulla capacità del tecnico di reggere pressioni ad alto livello. Soprattutto quando dovrà gestire grandi campioni, spesso scontenti per il turn over. Sarri ha gettato via il cappellino scalciandolo per due volte dopo una lite in allenamento tra Higuain e David Luiz. Per Higuain l’ennesimo episodio di nervosismo da quando è al Chelsea, e Sarri sembra proprio di essersi pentito di aver garantito per lui. Non è stato ripagato nel suo campo ne fuori, e ora corre anche il rischio di ritrovarselo a Torino.

Ma la dirigenza bianconera potrebbe pensarci due volte prima di affidare la panchina ella Juve a un tecnico che sta mostrando, come ha fatto anche in passato, di viaggiare sempre sul filo del rasoio quanto a tenuta nervosa.