Novità dall'estero

Cina, paga 17mila euro per l’auto nuova con 66 borse di monetine

Follia o trovata pubblicitaria? Difficile capire la verità, ma la notizia che arriva dalla Cina è davvero incredibile: un uomo d’affari ha avuto la brillante idea di pagare la sua macchina nuova in monetine. E’ successo a Cangzhou, nella provincia di Hebei, in Cina.

E non si è nemmeno preso la briga di dividerle in pile per facilitare il lavoro dei commessi. L’uomo si è presentato con 66 buste piene di monetine, costringendo gli sfortunati dipendenti della concessionaria a contarle una a una per due giorni e mezzo. Il valore finale delle monetine era di oltre 17mila euro. La macchina ne costava circa 25mila: l’uomo ha pagato il resto con la carta.

A contribuire a rendere la notizia al limite tra verità e fake news (o meglio, notizia creata ad arte dalla concessionaria per scopi pubblicitari), il fatto che circoli in rete un video in cui si vede una zona recintata della concessionaria in cui ci sono tutte e monetine per terra e i dipendenti della concessionaria accovacciati intenti a contarle, con i clienti che scattano foto e riprendono.

Probabilmente, se il tutto fosse stato vero, i soldi sarebbero stati portati in ufficio o in banca e li contati con tutta calma. Come avrebbe reagito un negoziante in Italia? Li avrebbe accettati? Secondo i media locali, l’uomo avrebbe spiegato di aver voluto spendere tutte le monetine lasciategli dai suoi clienti