Sport ultime notizie

Giampiero Ventura: “Vicino ad allenare la Juventus”

Giampiero Ventura, suo malgrado, sarà ricordato per sempre per essere stato il ct che non ha portato la nazionale ai Mondiali. Una macchia indelebile, con cui lui stesso sa di dover convivere, e che condizionerà per sempre la sua carriera. Un peccato, perchè nei club ha sempre dimostrato, ultima esperienza con il Chievo a parte, di essere un bravo allenatore.

Ventura svela anche un retroscena che in pochi conoscono, e che torna di moda adesso che la Juventus cerca un allenatore: “In passato sono stato vicino alla Juventus, subito dopo Cagliari”.

Una di quelle occasioni che capitano una volta sola, e che possono costituire la svolta di una carriera. Nessuno sa come poteva andare a finire. Magari Ventura vinceva tutto e diventava uno dei tecnici più ambiti d’Europa, o magari finiva come in nazionale e segnava la sua carriera, privandosi delle opportunità che ha avuto dopo.

Ventura parla proprio della Juventus e di chi dovrebbe essere il prossimo allenatore dopo Allegri: “Dipende anche qui da ciò che cerca la società. Dal momento che allontani un tecnico che vince come Allegri non discuti i traguardi raggiunti ma altro. Ad esempio la critica che ad Allegri veniva fatta più spesso era quella di non giocare un calcio divertente. Se questa è una delle cause devi andare a trovare un allenatore che abbia un calcio più divertente. I tecnici si dividono in gestori e in allenatori. Ad esempio il Napoli è passato da Sarri che è un allenatore, nel senso che impone delle situazioni di gioco, ad Ancelotti che è un gestore. Non so la Juventus cosa stia cercando”.

Che Ventura sia in grado di dare bel gioco alle sue squadre è un dato di fatto. Lo sanno bene i tifosi di squadre come Pisa, Bari, Cagliari e Torino. Ma forse per lui il treno per allenare una big come la Juventus è passato per sempre, e se l’è portato via l’esperienza con la Nazionale.