Sport ultime notizie

Icardi alla Juve, l’annuncio ufficiale di Maurito

Un po’ tutti, noi compresi, abbiamo dato la notizia che obiettivo principale di Icardi per il prossimo anno è trasferirsi alla Juventus, e che le dichiarazioni in cui sta assicurando, insieme alla moglie Wanda, di voler restare all’Inter, vanno proprio in questa direzione, o comunque nella direzione di mettersi in una posizione di vantaggio nel momento in cui l’Inter ufficializzerà la volontà di non voler proseguire con lui il progetto.

Va quindi riportato il comunicato ufficiale del giocatore, che tiene a smentire le voci in merito: “Siccome negli ultimi tempi gli organi di stampa hanno riportato notizie che non rispecchiano il mio pensiero e la mia volontà, ci tengo ad informare i nostri tifosi che ho più volte comunicato alla società la mia intenzione di rimanere all’Inter. Così da oggi in poi non si creeranno equivoci di nessun genere. Capisco gli interessi della stampa di vendere notizie false ma più che chiarire le cose personalmente non posso fare. Ripeto: ho già espresso all’Inter la volontà di rimanere perché l’Inter è la mia famiglia. Il tempo dirà chi ha detto la verità, forza Inter, sempre!”.

Dichiarazioni che riportiamo per correttezza ma che, se vale il discorso della strategia, non fanno altro che rafforzare il concetto. Sembra in effetti strano che con il pubblico che lo fischia continuamente e con un ambiente ostile dentro e fuori lo spogliatoio, Icardi sia così motivato a restare all’Inter. Che lui sia affezionato alla maglia è una certezza, ma proprio per questo facciamo fatica a pensare che voglia rimanere in una situazione in cui si sente un peso o separato in casa.
Considerate poi le dichiarazioni con il contagocce dello stesso Icardi, sembra strano come abbia sentito il bisogno di smentire voci che nel calciomercato, spesso forzate, lo ammettiamo, escono continuamente e su tutti i giocatori e tutti i tecnici.

Dunque, come detto, prendiamo atto della volontà di restare all’Inter di Icardi, su cui non abbiamo alcun dubbio, ma restiamo convinti che difficilmente il prossimo anno lo vedremo ancora in nerazzurro.