Novità dall'estero

Scioglie 12 Viagra nel cibo del marito per ucciderlo e sposare l’amante: la figlia la denuncia

Aveva progettato tutto per dare corpo al suo sogno d’amore, che non prevedeva più il marito che aveva sposato. Non poteva più resistere all’amore per un altro uomo. L’unica soluzione, nella sua testa, era eliminare il marito. Il problema era come farlo senza destare troppi sospetti. Ha pensato di farlo sciogliendo per tre giorni pasticche di Viagra nel cibo, fino ad ucciderlo.

La tragedia si è consumata la scorsa settimana (all’inizio del Ramadan) nel quartiere El-zaher, al Cairo, in Egitto. Il marito, 46 anni, era un agente immobiliare; l’amante, invece, è molto più giovane di lei.

Suo complice, l’uomo ha provveduto ad acquistare il Viagra per eliminare il marito-rivale, che costituiva l’ultimo ostacolo al coronamento del loro sogno d’amore. Quando pensavano di essere riusciti nel piano criminale, la figlia 16enne ha scoperto tutto e lo ha raccontato alla polizia, nonostante questo significasse, dopo aver perso il padre, perdere di fatto anche la madre.

L’autopsia sul corpo della vittima ha confermato la ricostruzione dell’adolescente: l’uomo era stato ucciso e non si trattava di un malore. La donna all’insaputa del marito, aveva infatti sbriciolato nel succo e nel cibo oltre 12 pillole blu per ucciderlo, un mix fatale composto anche di alcuni sonniferi. Un mix micidiale che non ha lasciato via di scampo al suo cuore.

Gli amanti sono stati arrestati, in attesa di processo. Tutti hanno perso tutto: l’uomo che ha perso la vita, la figlia che ha perso di fatto entrambi i genitori e la sua famiglia, i due amanti assassini che adesso, ancor meno di prima, non potranno vivere il loro amore.