Sport ultime notizie

Inter, per Conte arriva subito un suo fedelissimo

L’ufficialità non potrà arrivare prima della fine del campionato, ma Conte è di fatto già un allenatore dell’Inter e sta lavorando per la prossima stagione ai nomi indispensabili per rinforzare la rosa e renderla adatta al suo stile di lavoro e di gioco. Icardi andrà via, con il benestare dello stesso Conte che non vuole giocatori che possano spostare l’attenzione su argomenti extra campo e destabilizzare ambiente e gruppo. Probabilmente andranno via anche Perisic e Candreva. In questo senso per Conte, il cui gioco sugli esterni è fondamentale, è già pronto l’ingaggio di un suo fedelissimo, anche se non è un nome che ecciterà il popolo nerazzurro.

Parliamo di Moses, calciatore del Chelsea pupillo di Conte che i Blues hanno venduto al Fenerbache. Non costa molto, circa 15 milioni di euro, e non ha praticamente mercato. Ma a Conte piace molto, essendo stato uno dei protagonisti che hanno portato il Chelsea alla vittoria della Premier. Può giocare come ala, sia a destra che a sinistra. Dalla sua, oltre il prezzo, ha la giovane età, classe 1990. Certo non uno di quei nomi che faranno impennare gli abbonamenti, ma per questo basterà e avanzerà l’annuncio di Antonio Conte, un tecnico che dal primo giorno parlerà di lavoro, ambizione e dunque anche di lottare per lo scudetto, senza nascondersi.

Per i tifosi interisti già tanta roba, più che sufficiente per dimenticarsi che si tratta di uno juventino doc. Cosa non sottovalutata dalla società, che ha infatti già deciso di annunciarlo come ex ct della nazionale più che ex giocatore e allenatore della Juventus. Ma Conte ha sempre spiegato di essere un professionista più che un ex di qualunque squadra, e di essere quindi disposto a sposare qualunque progetto senza pensare a rivalità o campanilismi.