Sport ultime notizie

Conte, decisione sul futuro di Icardi da nuovo allenatore dell’Inter

Una delle prime decisioni che spetterebbero ad Antonio Conte da nuovo tecnico dell’Inter, se Suning si convincerà a puntare su di lui, riguarderà il delicato nodo Icardi. L’argentino è rientrato nel progetto in questa fase finale della stagione, ma la sensazione è che sia comunque un separato in casa, con il tecnico che mal lo sopporta, al pari di una parte di compagni e soprattutto di tifosi.

Ma nel caso in cui Conte dovesse arrivare a Milano per sostituire Spalletti, che decisione prenderebbe in merito? Si sa che il tecnico salentino vuole ripartire dai top player, e Icardi lo è. Soprattutto, è allergico alle cessioni eccellenti. Ma è allergico anche a questioni che distolgono l’attenzione dal lavoro quotidiano e dal campo. E in questo senso la coppia Icardi-Wanda Nara costituisce un ostacolo a serenità e concentrazione.

Conte, decisione sul futuro di Icardi da nuovo allenatore dell'Inter

Dover iniziare la sua avventura gestendo la situazione ancora in evoluzione, e dover rispondere spesso più a domande sulla vita fuori dal terreno di gioco di Icardi e la moglie piuttosto che sulle questioni di campo certo non alletta Conte. Che quindi ha già dato indicazioni a Marotta in questo senso: si dovrà ripartire senza Icardi. Il problema come detto è sostituirlo adeguatamente.

Il nome sulla lista di Marotta è Dzeko, stanco della sua avventura romana in cui non riuscito ad alzare nemmeno un trofeo. Sarebbe ben disposto a trasferirsi a Milano, e soprattutto ad essere allenato da Conte. Il tecnico salentino apprezza molto il bosniaco, uomo d’area di rigore ma anche di manovra. E ha ancora negli occhi le prodezze di Dzeko lo scorso anno in Champions proprio contro il suo Chelsea. Chissà che in questo senso non si possa ipotizzare uno scambio, anche se non alla pari, proprio con Icardi.