Sport ultime notizie

La frecciatina di Ronaldo: “Se il Barcellona perde non è mai colpa di Messi…”

L’eliminazione del Barcellona ha fatto moltissimo rumore, soprattutto per il modo in cui è arrivata. La rimonta subita da Messi e compagni, apparsi impotenti di fronte all’impeto della squadra di Klopp, ha confermato ancora una volta come nessun giocatore possa da solo cambiare il destino di una squadra, nemmeno se si chiama Leo Messi e per qualcuno è uno dei giocatori più forti di tutti i tempi, se non il più forte.

Destino amaro quello della Pulce argentina, capace di passare in pochi giorni da elogi incredibili dopo le magie dell’andata, a critiche feroci. Il fatto che non sia stato in grado, al ritorno, ne di segnare ne di inventare nemmeno una giocata che potesse mandare in porta i compagni ha stupito tutti.

Al Barcellona sarebbe bastato un gol per vanificare la rimonta dei Reds, ma Messi è naufragato insieme ai suoi compagni. Un po’ come accaduto a Cristiano Ronaldo, nel match di ritorno della Juventus contro l’Ajax. Con la differenza che in quel caso il portoghese andò a segno. Inutile negare che l’eliminazione del Barcellona avrà fatto piacere proprio a Cristiano Ronaldo, che altrimenti avrebbe visto, in caso di trionfo finale, il rivale di una carriera alzare un altro Pallone d’Oro a fine anno. Così non sarà. Ma è un altro Ronaldo ad attaccare apertamente la Pulce.

La rivalità tra argentini e brasiliani è nota, e allora il Fenomeno punta il dito non tanto contro il giocatore quanto contro la critica, sempre troppo morbida nei suoi confronti: “Al Barcellona hanno una grandissima squadra e possono contare sul miglior giocatore del mondo, che è Messi. Ma l’altro giorno, quando hanno perso con il Liverpool, hanno perso Valverde, Coutinho… ma non Messi. E quando invece il Barcellona vince, vince il Barcellona di Messi. Questa è una ingiustizia tremenda nei confronti degli altri calciatori e dello staff tecnico”.

Va detto che in quest’occasione, come in occasione delle partite deludenti di Messi con la maglia dell’Argentina, le critiche arrivano feroci, al punto che Messi per un periodo aveva abbandonato l’albiceleste. Messi comunque potrà consolarsi con la Liga.