Potrebbe essere l’anno della definitiva consacrazione per Lautaro Martinez, sia in nazionale sia con l’Inter grazie a Conte: “Sono felice, quando si è convocati bisogna mettersi a disposizione con la maggior voglia possibile. Sono molto contento di essere un’altra volta qua con i compagni, col gruppo della Coppa America. A livello personale sto bene, bisogna allenarsi per fare di più. Sono le prime partite con la Seleccion, ho avuto una buona pre season con il club, corta ma molto intensa. Sto mettendo minuti nelle gambe per i prossimi impegni”.

Sul suo impiego: “Sono sorpreso dai minuti che ho giocato. Ho iniziato dalla panchina e poi ho trovato posto tra i titolari ed è importante perché non avevo giocato tanto col club, ma è andata bene e mi ha dato fiducia. È stato molto positivo. Messi-Aguero-Lautaro? Sono giocatori con una grande storia, una carriera straordinaria. Sono entrato nella squadra e mi sono dovuto integrare subito, dobbiamo fare un lavoro extra per giocare tutti e tre insieme, dobbiamo correre di più. Ora nell’Inter stiamo giocando con due punte, ma se giochi con tre attaccanti con queste caratteristiche devi sacrificarti”.

Una chiusura sul suo amico: “Icardi? Sarebbe voluto rimanere all’Inter”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.