Queste immagini diventate virali viste oltre un milione di volte online mostrano un insegnante di scuola materna che punisce bambino che piange appendendolo a un muro dai suoi vestiti mentre il piccolo protesta e chiede di essere messo giù.

La clip ha portato alla chiusura della scuola materna a gestione privata, che secondo i funzionari non aveva licenza operativa e insegnanti qualificati.

Il filmato del distretto di Qingyuan nella città di Baoding, che si trova nella provincia di Hebei nella Cina settentrionale, è stato girato da un secondo insegnante in classe il 17 luglio.

Nel video, l’insegnante prende dal suo posto il ragazzo che piange, mormorando le parole: “[Ti] attacco al muro”.

Il bambino, il cui nome ed età non sono stati resi noti, urla quando sente queste parole e grida: “No!”

L’insegnante cerca di spingerlo contro il muro di legno e, quando il bambino oppone resistenza, lo spinge contro il vicino muro di mattoni.

Alla fine del video, il ragazzo viene visto appeso lì mentre l’insegnante lo fa penzolare dalla maglia senza maniche.

Un portavoce della contea ha detto che la seconda insegnante ha inviato il video a suo marito “per scherzo”, ma il coniuge ha poi fatto trapelare il filmato online.

I funzionari che hanno indagato sul caso hanno affermato che la scuola materna non disponeva di licenze operative pertinenti e che nessuno dei suoi dipendenti era qualificato come insegnante.

La scuola è stata chiusa mentre l’indagine continua.

Le autorità non hanno chiarito se l’insegnante in questione è stato arrestato o convocato per un interrogatorio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.