Marotta sta tentando con la Roma, per Dzeko, la stessa tattica che Paratici sta provando a sfruttare con l’Inter per Icardi. In parole povere, temporeggiare per puntare sulla necessità del club di vendere e sulla volontà del giocatore di partire, per ottenere gli ultimi giorni di agosto il miglior prezzo possibile.

Marotta sa che Dzeko vuole andare via dalla Roma e la società non ha alcuna intenzione di trattenerlo controvoglia, anche perchè con i soldi del bosniaco Petrachi vuole bussare alla porta della Juventus per il vero obiettivo del prossimo anno, ovvero Higuain.

Petrachi ha chiesto 20 milioni per Dzeko, il doppio di quanto chiesto a fine campionato, cosa che ha indispettito non poco Marotta, poco disposto a spendere così tanto per un giocatore in avanti con gli anni e che il prossimo anno andrà in scadenza di contratto. La strategia è dunque quella di aspettare gli ultimi giorni di mercato per spendere un massimo di 12 milioni.

Il problema in tutto ciò è che Dzeko non sta apprezzando nemmeno un po’ tutta questa attesa da parte dell’Inter per concludere un affare che sembrava già fatto settimane fa. E il bosniaco starebbe pensando di ascoltare seriamente le proposte cinesi, convinto anche da El Sharaawy che ha già preso la via della seta e i milioni che comporta.

Marotta farà bene a non tirare troppo la corda, perchè vista la difficoltà ad arrivare a Lukaku, per il quale il Manchester chiede oltre 80 milioni, perder anche Dzeko vorrebbe dire consegnare a Conte una squadra assolutamente incompleta in vista dell’avvio di stagione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.