Lukaku costa troppo, Dzeko costa più di quel che Marotta vorrebbe pagare, e allora l’ad nerazzurro sarebbe pronto a virare su un terzo nome a sorpresa, che certo accenderebbe molto meno la folla di quanto non farebbero Dzeko e Lukaku, ma che a Conte piace moltissimo.

Andiamo per ordine: l’addio di Mauro Icardi al ritiro nerazzurro, qualora ce ne fosse bisogno, ha confermato che non ci sono margini per una ricucitura. Le notizie che arrivano dall’Inghilterra dicono che lo United è fermo sulle sue posizioni (vorrebbero una cifra vicina ai 100 milioni di euro) e Marotta, al momento, non sembra intenzionato – con Ausilio – a dare l’ok ad un’operazione a queste cifre. Soprattutto finchè non si monetizza Icardi.

C’è poi la questione Dzeko: la Roma sarebbe quindi ferma sulla sua posizione, che vuole una valutazione del Bosniaco fra i 18 ed i 20 milioni di euro. Mentre l’Inter è ferma a 12 milioni come valutazione ma in più avrebbe ovviamente l’ok del calciatore. Marotta spera che alla fine questa volontà di Dzeko convinca la Roma a scendere, anche in virtù del fatto che il bosniaco l’anno prossimo lascerebbe Roma a parametro zero.

E allora Marotta potrebbe decidere di bloccare tutto e di puntare su un altro attaccante: Rebic. L’attaccante dell’Eintracht Francoforte per cui l’Inter sarebbe pronta ad offrire 30 milioni di euro. Interesse vero o tentativo di mettere paura a Manchester e Roma? Lo scopriremo presto.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.