La richiesta del Manchester United per lukaku sarebbe arrivata a 100 milioni di euro. Una cifra esagerata, davanti alla quale sia Marotta che lo stesso Lukaku si sarebbero rassegnati all’idea di restare al Manchester e quindi, di non trasferirsi all’Inter. Dove lui, verrebbe di corsa. Inoltre il calciatore sarebbe venuto a conoscenza di un’indiscrezione secondo cui Ausilio, presentatosi davanti a Woodward (vicepresidente esecutivo del Manchester) non aveva pronta con sé un’offerta ufficiale. Marotta che comunque sarebbe indispettito da questo continuo gioco al rialzo degli inglesi.

Intanto Handanovic parla di Conte alla vigilia dell’amichevole con il Lugano: “La differenza rispetto alle scorse stagioni è che sentiamo intorno un po’ di euforia – dice Handanovic -, ma tra di noi non è cambiato tanto. Il ritiro va come deve andare, tanta fatica e tanto sudore. Ma vedo giocatori molto motivati, questa è una cosa si nota”. “Oriali? Siamo contenti che sia tornato, è uno che guarda tutto, fra squadra e società. È utile per riportare valori che si sono un po’ persi, come la disciplina. Perché i calciatori devono avere anche dei doveri e non pensare che se sei un grande giocatore tutto ti è permesso. Fare il capitano dell’Inter è un orgoglio, ma il mio atteggiamento non cambia rispetto a prima. Perché non è capitano chi porta la fascia ma chi si assume responsabilità anche di dire cose difficili, anche parlando a un amico, quando è giusto. In una squadra ne servono tanti, di capitani”.

Intanto però le difficoltà ad arrivare a un attaccante, con Lukaku ormai lontano e Dzeko semre difficile, certo non contribuiscono a rasserenare l’ambiente in casa Inter, con Icardi che non ha nemmeno partecipato a torello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.