La situazione di stallo in cui versa l’Inter sul fronte acquisti è per il momento determinata dalla difficoltà di Marotta di vendere Icardi e Nainggolan, giocatori che consentirebbero di sbloccare il mercato in entrata dei nerazzurri.

L’unica soluzione, per Marotta, che altrimenti resterebbe bloccato dall’interesse della Juventus per Lukaku nel caso non dovesse arrivare Icardi al prezzo voluto dai bianconeri (molto ribassato), è quella di arrivare agli obiettivi di mercato prefissati attraverso formule alternative. Se Marotta dovesse riuscire a compiere questo doppio capolavoro, il mercato in entrata dell’Inter si sbloccherebbe, e Marotta potrebbe gestire con molta più facilità e relax le cessioni dei sue esuberi messi fuori squadra da Conte.

A spiegarlo per bene, è Luca Marchetti. Il giornalista di SkySport che sulle pagine di tuttomercatoweb.com rivela: “La formula con cui i nerazzurri prenderanno Barella (prestito con obbligo di riscatto per un’operazione da 45 milioni di euro) concede all’Inter la possibilità di arrivare a Lukaku anche senza dover cedere prima (Icardi o Nainggolan). Su Lukaku, l’idea dei nerazzurri è di poter arrivare all’attaccante Belga con la stessa formula di Barella: un prestito molto oneroso con obbligo di riscatto per arrivare comunque (vicino) alla valutazione del Manchester“. Insomma due operazioni enormi a basso costo, almeno per ora. Almeno, fino a quanto non si saranno risolti gli spinosi casi relativi a Nainggolan e Icardi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.