Maurizio Sarri non è mai stato tecnico che ha fatto alle sue società particolari richieste di mercato. La sua gavetta lo ha portato ad accontentarsi del materiale umano a disposizione, cercando di tirare fuori il meglio da ciò che aveva. Il crescendo della sua carriera lo sta mettendo poi di fronte a rose da allenare sempre più competitive, e quindi la sua necessità di fare richieste alla società è decisamente ai minimi storici. Soprattutto ora che è alla Juventus, dove c’è una rosa da sogno e dove la società continua a comprare senza che nemmeno lui chieda nulla. Ma di fronte a domanda diretta, se ci fosse qualche giovane che ha notato o che ha allenato che ritiene essere un colpo di prospettiva che a lui piacerebbe allenare, Sarri non si è tirato certo indietro.

E’ un gioiello che anche Fabio Paratici sta seguendo da molto tempo per il calciomercato della Juventus e che Sarri conosce molto bene. E’ Callum Hudson-Odoi, fenomenale talento classe 2000 che il tecnico bianconero ha già allenato al Chelsea. Odoi è considerato uno degli astri nascenti più preziosi del calcio inglese ed europeo e il suo contratto con i Blues è in scadenza nel 2020, cioè tra un anno. Ghiottissima occasione di mercato per Paratici che, come detto, già da qualche mese si è mosso e si messo sulle tracce del ragazzo prodigio.

Il Chelsea vorrebbe blindare il giocatore e starebbe cercando un accordo per rinnovare il suo contratto, mentre Lampard ha fatto sapere di voler puntare molto su Odoi. Se le parti non dovessero trovare l’accordo, il Chelsea sarebbe praticamente costretto a mettere subito il 18enne sul mercato per non perderlo a parametro zero tra un anno. Sarri lo accoglierebbe a braccia aperte e Paratici rimane alla finestra, in attesa di sviluppi e del momento giusto per fare la propria mossa. Un gran colpo per il reparto offensivo della Juve, l’ennesimo, sia per il presente che in prospettiva futura.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.