Uno “scoiattolo d’attacco” è stato trovato in una gabbia in Alabama. All’animale era stata data metanfetamina in modo che fosse aggressivo, hanno detto le autorità.

I deputati dello sceriffo della contea di Limestone hanno salvato il critter dalla coda cespugliosa durante un blitz antidroga lunedì, e hanno anche sequestrato metanfetamine, accessori per la droga e armi.

I deputati hanno detto che sono ancora a caccia del trentacinquenne Mickey Paulk, che viveva nell’appartamento.

Prima del raid, gli investigatori hanno saputo che Paulk teneva uno scoiattolo d’attacco nel suo appartamento e che Paulk “ha alimentato l’animale con la metanfetamina per mantenere la sua aggressività”, ha detto il portavoce dello sceriffo Stephen Young in un comunicato stampa.

La creatura pelosa è stata rilasciata in una vicina area boschiva su consiglio di funzionari statali per la salvaguardia degli animali.

Non c’era un modo sicuro di testare l’animale su quali conseguenze avesse causato la metanfetamina, ha dichiarato l’ufficio dello sceriffo Mike Blakely in un comunicato stampa.

Un uomo all’interno del presunto covo della droga, Ronnie Reynolds, 37 anni, è stato arrestato in possesso di sostanze stupefacenti e con altre accuse.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.