Continua a essere il tormentone dell’estate la polemica riguardo la mancata partecipazione di Pamela Prati a Live – Non è la D’Urso. In tutto ciò Anna Falchi è convinta di sapere chi c’è dietro Mark Caltagirone e la bufala delle finte nozze. In queste ore ci si chiede come mai la showgirl sarda che avrebbe dovuto partecipare alla trasmissione di Canale Cinque, si sarebbe rifiutata all’ultimo minuto.

“Dopo esserci incontrate la sera prima di questa diretta – ha raccontato la presentatrice -, improvvisamente sono iniziate ad arrivare delle pretese piuttosto particolari: una dichiarazione scritta in cui io sarei stata chiaramente dalla sua parte, che non mi è affatto piaciuta ma sarebbe stata superabile”.

Quanto avrebbe preso la Prati? “Fino a che un messaggio successivo ha comunicato a me e alla produzione che Pamela Prati era stata prelevata dall’albergo per essere portata all’aeroporto. A meno di non ricevere un compenso molto molto elevato, non sarebbe scesa dall’auto”.

Secondo l’avvocato della Prati, i soldi non sarebbero stati chiesti come cachet, ma come “risarcimento danni”, per l’utilizzo dell’immagine della Prati nelle precedenti puntate di Live – Non è la D’Urso. La cifra richiesta ammonterebbe a 60 mila euro.

Intanto Pamela Prati insiste e assicura di essere innocente e di essere ancora innamorata di Mark Caltagirone, Anna Falchi ha fatto una rivelazione importante. La modella ha spiegato di sapere perfettamente tutta la verità: “Conosco molto bene il caso – ha detto a Radio Cusano Campus – e lo sto seguendo anche se non attentamente, so chi c’è dietro. Mi sembra di capire che Pamela Prati abbia questa abitudine ormai da anni di inscenare finti matrimoni, come fece con Max Bertolani il suo storico ex, anni fa. Sta di fatto che la verità sulle sue relazioni sentimentali ancora non la sappiamo”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.