La solitudine, soprattutto per gli anziani, è il nemico peggiore da combattere. Figli, parenti e amici non ci sono più, non c’è più il lavoro, e le ore sembrano interminabili. Vorresti che il tempo passasse velocemente, ma allo stesso tempo sai che man mano che passa la tua vita volge al termine. Ecco perchè ogni piccola occasione di svago per un anziano diventa fondamentale.

Ne è un esempio Mary Tony, dolcissima vecchietta con i capelli grigi ed uno sguardo buono e tenero. A 98 anni ma vive ancora da sola, nel suo piccolo appartamento. Se la cava, ma le ore non passano mai.

Ci sono giorni che le sembrano più lunghi di altri ed il senso di solitudine la assale e la opprime, facendole desiderare di andare a letto e non alzarsi più pur di non stare più sola.

A rendere le sue giornate piene ci pensa un centro per anziani dove può trascorrere parte del suo tempo insieme ad altri coetanei e condividere dei momenti di allegria e spensieratezza. Sono solo due ore al giorno ma consentono a Mary di avere uno scopo. I dipendenti di questo centro anziani fanno tutto quello che possono per intrattenere i loro amici anziani e regalargli un paio d’ore di felicità e farli sentire a loro agio, tanto che ormai si sono affezionati a loro.

“Ogni volta che vanno a casa e non ritornano più perché passati a miglior vita, l’unica cosa che mi auguro è che il loro ultimo giorno sia stato divertente” queste le parole di una dipendente del centro anziani. Il centro ha poi chiesto ad una troupe televisiva di registrare quello che questi anziani facevano durante la loro giornata. E Mary ha commosso tutti.

Al centro, Mary è felice, quando torna a casa viene assalita da tristezza e solitudine. Quando l’assistente del centro le chiede se le piaccia stare a casa, Mary risponde che non ha altro posto un cui vivere, dal momento che figli e nipoti hanno le loro vite e non possono badare a lei ed alle sue esigenze.

Purtroppo però ci sono giorni in cui le attività del centro si fermano e la Domenica, ad esempio, Mary è costretta a stare a casa, da sola. E cosa fa Mary per passare il tempo? Raccoglie dei volantini ed opuscoli pubblicitari e li taglia a pezzetti prima di buttarli via. “Devo pur far qualcosa, altrimenti impazzisco” queste le parole della donna che ha tanto bisogno di affetto. I dipendenti del centro anziani, dopo aver scoperto cosa facesse Mary durante la sua giornata, si sono commossi ed hanno ringraziato la troupe televisiva che si è occupata di seguire la donna durante la sua giornata. Mary è stata felice di essere stata al centro di questo documentario sugli anziani, almeno ha trascorso un giorno diverso dal solito.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.