Occhi rivolti al cielo il prossimo weekend, quando un enorme asteroide, classificato come potenzialmente pericoloso dagli esperti, accompagnato dalla sua luna sfreccerà vicino alla Terra nel weekend ad una velocità di oltre 77.000km/h. Il passaggio più vicino si verificherà all’1:05 di notte (ora italiana) del 26 maggio.

L’asteroide 1999 KW4 è composto da una roccia spaziale principale ampia poco meno di 1,5km e da una luna ampia 0,5km che orbita intorno ad esso. I corpi celesti non saranno visibili ad occhio nudo, ma chi ha l’attrezzatura necessaria potrà vederli bene, dunque astronomi e appassionati tenetevi pronti. Anche perchè sarà possibile osservarlo per diversi giorni prima e dopo la data del 26 maggio.

L’asteroide 1999 KW41994 KW4 è un asteroide Aten, appartenente a quella categoria caratterizzata da un’orbita con semiasse maggiore inferiore ad un’unità astronomica. Ha una forma schiacciata, con una cresta equatoriale, simile agli asteroidi Bennu e Ryugu. Può essere paragonato a una noce o ad una trottola. Si conosce questo asteroide dal 1999, quando il Lincoln Near-Earth Asteroid Research (LINEAR) di Socorro, nel Nuovo Messico, lo osservò utilizzando gli osservatori Goldstone e Arecibo.

È stato classificato come un oggetto near-Earth e quindi come oggetto potenzialmente pericoloso dal Minor Planet Center dello Smithsonian Astrophysical Observatory. Ma gli esperti assicurano che l’orbita di questo enorme asteroide è ben compresa e non crea alcun rischio per la Terra. La massima vicinanza che raggiungerà, assicurano gli esperti, sarà 5 volte la distanza luna-Terra. Il prossimo “incontro” con la Terra, ancora più vicino dell’attuale, si verificherà il 25 maggio del 2036.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.