Sembra uscito da un film d’azione hollywoodiano il salvataggio di un ragazzo avvenuto poco fa a Roma. I fatti: un palazzo, nel quartiere Appio Tuscolano, a Roma, è andato in fiamme. Le cause sono probabilmente da ricondurre a un cortocircuito nella cucina di una appartamento al terzo piano.

Immediatamente, dopo che è scattato l’allarme, l’edificio è stato fatto evacuare. Non è stato possibile riuscirci per l’inquilino, che non riuscendo a scappare, è stato costretto a rifugiarsi sul cornicione per diversi minuti, che sono sembrata un’eternità.

E’ stato anche girato un video da parte di realizzato da Stefano Miceli che gestisce il gruppo Facebook Roma Pulita! (dove è stato diffuso). Nel video si vede il ragazzo sul cornicione con l’edificio in fiamme. Il ragazzo si stende a pancia in giù sul cornicione per evitare di stancarsi e di perdere l’equilibrio in attesa dei soccorsi. La tensione è evidente sul suo volto, nonostante cerchi di mantenere la calma. Si trova a metà tra due finestre dove divampano le fiamme. A un certo punto il fumo nero proveniente dagli appartamenti gli impedisce di respirare. Anche la temperatura si alza, al punto che il ragazzo si toglie la maglietta per evitare che prenda fuoco.

Sono momenti di vera tensione, per il ragazzo in primis e per la folla che si raduna sotto il palazzo e che teme per la sua vita. La folla terrorizzata prova a infondere tranquillità al giovane, con molte persone che gli urlano di stare calmo e di non muoversi.

La storia fortunatamente ha avuto un lieto fine anche grazie al pronto intervento dei vigili del fuoco che con un mezzo apposito lo raggiungono e lo traggono in salvo. Complimenti al sangue freddo del ragazzo che è riuscito a non farsi prendere dal panico nonostante siamo sicuri che abbia visto la morte con gli occhi. Nessuno è rimasto ferito o intossicato.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.