Chi l’ha detto che doo una certa età si raggiunge la pace dei sensi. Non raccontatelo a un arzillo anziano di 90 anni, che ha deciso di andare a prostitute in barba a qualunque luogo comune. E anche alla legge. Non è però finita bene per lo sfortunato vecchiatto, che è stato sorpreso da vigili poco comprensivi che gli hanno comminato anche una multa salata di 450 euro.

Il 90enne paga la fresca ordinanza, di venti giorni fa, riproposta annualmente dal Comune di Perugia (l’ultima volta il 24 aprile scorso) per il contrasto al fenomeno della prostituzione su strada (multe a chi adesca le ragazze).

Forse non era bene informato dei tanti controlli in corso, o comunque la sua voglia andava al di là della paura di essere beccato. E infatti gli agenti della polizia municipale lo hanno sorpreso in una zona clou, in via Campo di Marte, zona Fontivegge, e Ponte San Giovanni, nella zona di via della Scuola. Sono solo due delle circa venti vie inserite nella zona rossa per cui è stata emessa l’ordinanza anti prostituzione.

Il sindaco Andrea Romizi ha accolto le segnalazioni degli abitanti della zona, stufi del via vai di prostitute e di automobili dei clienti. Uno di questi clienti è stato lo sfortunato novantenne, cui è stata fatta una multa da 450 euro. Certo per il suo caso particolare, forse gli agenti avrebbero potuto chiudere un occhio, ma alla fine nulla si può contestare perchè hanno comunque solamente rispettato gli ordini di contrastare il fenomeno e hanno fatto in pieno il loro dovere. Per il 90enne ora la scelta di archiviare la possibilità di soddisfare le sue voglie, o correre il rischio di incorrere ancora in una multa salata che intacca buona parte della pensione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.