Bel colpo di Samsung che si aggiudica un nuovo round giudiziario contro Apple. I giudici hanno deciso che il colosso sudcoreano non è tenuto a versare alla mela morsicata 119 mln di $. Il motivo? Secondo i giudici Samsung non avrebbe violato il sistema per accedere ai link veloci, lo ‘slide-to-unlock’ e l’autocorrettore.

Duro colpo per Apple che perde una lunga battaglia legale contro Samsung. La notizia è stata data da Bloomberg, e spiega come un tribunale d’appello federale ha sancito che il colosso sudcoreano diventato leader negli ultimi anni nel campo degli smartphone non ha infranto un brevetto di Apple.

La casa di Cupertino sosteneva invece il contrario, e cioè che i coreani avessero violato il brevetto sul sistema per accedere ai link veloci e lo ‘slide-to-unlock’, oltre che l’autocorrettore. Secondo il giudice non si tratta di brevetti validi. Sconcerto in casa Apple dove un po’ tutti erano sicuri che alla fine avrebbero avuto ragione dal giudice. Finisce così una lunga battaglia da parte di Apple contro Samsung che andava avanti ormai da anni, ma che siamo certi a breve si sposterà su altri lidi. Dunque sospiro di sollievo per Samsung che non è quindi tenuta a pagare la multa da 119,6 milioni di dollari che aveva stabilito un tribunale di primo grado.

Inoltre i giudici d’appello hanno confermato la decisione del tribunale di primo grado che sosteneva che Apple avesse violato un altro brevetto di Samsung.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.