Dopo San Valentino viene San Faustino, festa dei single. C’è chi lo è per scelta e contento, c’è chi lo è per scelta degli altri e lo è meno, sempre alla ricerca. Ma non è una questione solo sentimentale, piuttosto anche economica: per 7,7 milioni in Italia la vita costa il 64% in più.

Il 15 febbraio è il giorno dedicato a chi non è innamorato, o per lo meno non lo è ufficialmente e corrisposto. E in molte città d’Italia si svolgono feste dedicate e appuntamenti.

Ma oltre che i problemi di cuore, i single devono affrontare i problemi del portafoglio. E in Italia non è una novità. Alla faccia di chi dice che una donna costa, i dati dicono che i 7,7 milioni di single italiani che per vivere da soli devono affrontare un costo della vita superiore in media del 64%.

Lo studio è di Coldiretti che spiega come stare in due faccia anche risparmiare. L’analisi ha messo a confronto i costi della vita da soli con la spesa media di ogni componente di una famiglia tipo, sulla base dei dati Istat.

Ebbene in Italia gli uomini celibi e le donne nubili sotto i 45 anni sono 1,513 milioni. Ma i single sono anche i 416mila separati e divorziati e 14mila vedovi e vedove. Così si arriva fino a un totale di 1,9 milioni di single under 45. Quelli tra i 45 e i 65 anni sono 2,1 milioni, di cui 912mila celibi e nubili, 876mila separati e divorziati e 261mila vedovi. Ci sono poi le persone sole over 65, ben 3,7 milioni, di cui la maggioranza (75%) è costituita da vedovi e vedove.

Come detto oltre ai problemi sentimentali derivanti dalla solitudine, ci sono anche quelli economici perchè pare proprio che vivere da soli sia più costoso.

Coldiretti sostiene che la spesa media per alimentari e bevande di un single è di 274 euro al mese. Un dato superiore del 45% a quella media di ogni componente di una famiglia tipo di 2,3 persone che è di 190 euro. Bisogna anche considerare che per un single l’aumento di costi per l’abitazione è doppio (98%) rispetto alla media di una persona di una famiglia tipo.

Da cosa deriva questa maggiorazione elle spese quotidiane? Innanzitutto dalla necessità per i single di acquistare maggiori quantità di cibo, che a volte viene buttato. E poi in proporzione le confezioni formato famiglia fanno risparmiare. Stesso discorso per gli appartamenti che in proporzione costano di più di una casa grande. Poi c’è l’automobile, il riscaldamento e le altre spese mensili fisse che da soli incidono di più. E allora cercate di trovare un partner, ne guadagnerà il cuore e anche il portafoglio, e di questi tempi non è un dettaglio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.