Il rosso sarà anche relativo ma l’importanza della salute non lo è, anche se costa un sacrificio enorme dover rinunciare al proprio tour. Tiziano Ferro dice stop e cancella le date finali dei suoi concerti per “condizioni fisiche non ottimali”. Il campanello d’allarme è scattato per un malore, ieri sera, dopo il concerto di Zurigo. E così uno dei cantanti più amati e originali degli ultimi anni ha deciso di sospendere il tour nei palasport, in programma fino al 22 dicembre. La comunicazione, dolorosa, è stata data dallo stesso artista romano con un post su Facebook.

Deludere i fan e rinunciare al tour, il momento più importante per un artista, è la cosa peggiore, ma la salute viene al primo posto e gli stessi fan capiranno le motivazioni di Ferri: “Buongiorno a tutti! È più di una settimana che salgo sul palco in condizioni fisiche non ottimali e purtroppo ieri sera dopo il concerto di Zurigo, nonostante le cure e le precauzioni di ogni sorta, ho avuto un crollo”, scrive Ferro sul suo profilo. “Non avrei mai voluto prendere una decisione simile ma sfortunatamente è stata la salute a decidere: purtroppo al momento non riesco a cantare. Mi scuso con gli amici di Ginevra e Monaco, ma per ora sono costretto a fermarmi. Spero di tornare presto. Mi piange il cuore”.

Si tratta di un tour internazionale che avrebbe dovuto fare tappa anche a Bruxelles e Lugano e poi a Conegliano l’11 e 12 dicembre e a Firenze il 19, 20 e 22 dicembre. Si aspettano nuove comunicazione, nel frattempo facciamo tanti auguri a Tiziano Ferro.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Time limit is exhausted. Please reload CAPTCHA.